Contenuto principale

 

Ambulatorio infermieristico

San Francesco

amb inf logo

  Scarica il volantino informativo

Aperto il Lunedì, Mercoledì, Giovedì e Venerdì dalle ore 9.30 alle 11.30

 

Un'infermiera è disponibile ad eseguire gratuitamente a tutti i cittadini servizi come: 

 

- Iniezioni intramuscolari

- Piccole medicazioni

- Misurazione della pressione

- Misurazione livello glicemico

 

 

 

 

 

Servizio Fisioterapia

San Francesco

Scarica il volantino informativo

Aperto dal Lunedì al Venerdì dalle ore 8.00 alle 14.00

 

Servizi offerti : 

 

- Valutazione fisioterapica

- Riabilitazione ortopedica

- Riabilitazione neurologica

- Rieducazione funzionale

- Massoterapia

- Ultrasuonoterapia

- Tecarterapia

- Consulenza, ed addestramento ausili, ortesi e protesi

- Valutazione ambientale

 

 

 

 

 

avviso

 

 

  COMUNICAZIONE DEL PRESIDENTE

 

 

Schio lì 7 aprile 2020.

Ai familiari dei nostri ospiti presso i Plessi La Valletta e Giardino di via Baratto e di Valbella di Schio.

Pienamente cosciente che la situazione che vado a delineare rappresenta la fotografia alla data odierna e, come potete ben immaginare, suscettibile di continue evoluzioni, desidero per prima cosa dichiarare la nostra massima cura possibile dal punto di vista operativo nei confronti dei Vostri familiari qui ospitati da parte dell’intera organizzazione dell’IPAB. Tengo a precisare questo visti i fatti recenti accaduti in altre Case di Riposo e pubblicizzati dai media dove, a causa delle numerose assenze del personale dipendente in ragione dei potenziali contagi, sono stati evidenziati disservizi a volte inaccettabili.

Come dicevo in altre occasioni essendo l’IPAB La C.A.S.A. di medio/grandi dimensioni, sia in termini di ospiti che di personale dipendente, la preoccupazione di contenere possibili nuovi contagi è prioritaria.

Fino ad ora possiamo ritenerci fortunati in quanto, i pochi casi di positività riscontrati, che ricordo essere confinati al Nucleo Blu del Plesso Giardino di via Baratto, sono stati prontamente isolati applicando tutti i protocolli in materia di contrasto all’emergenza causata dal coronavirus.

L’Amministrazione dell’IPAB si è mossa in autonomia e con risorse proprie su due fronti:

  • quello della ricerca sul mercato dei dispositivi di protezione individuale (mascherine etc...) per assicurare al personale dipendente la massima sicurezza per loro e per gli ospiti, nell’assolvimento delle proprie mansioni di lavoro.
  • quello di aver effettuato a tutto il personale dipendente il test sierologico anticorpale, analisi indiretta e prodromica all’effettuazione della ricerca molecolare RNA tramite tampone faringeo, per l’individuazione di eventuali casi positivi al COVID-19.

Nel rispetto delle linee guida della Regione del Veneto, per il tramite delle Aziende UU.LL.SS.SS., sono stati adattati appositi spazi per l’isolamento dei pazienti COVID-19 positivi, per separarli da tutti gli altri ospiti e ciò presso tutti i Plessi. Nei Plessi Giardino e Valletta di via Baratto la zona di isolamento è stata individuata presso il Nucleo Blu, focolaio dei casi positivi.

Per quanto riguarda la zona di isolamento creata presso il Nucleo Blu preciso che è stato riorganizzato ed adibito il personale dipendente con assegnazione esclusiva, chi agli ospiti positivi e chi a quelli negativi ancora presenti all’interno del Nucleo, compartimentando il personale al fine di ridurre ulteriormente il rischio di contagio.

Ho notizie inoltre che, a partire da questa settimana, l’Azienda U.L.SS. n. 7 “Pedemontana” inizierà la programmazione dei test sierologici anticorpali anche su tutti gli ospiti dell’IPAB La CASA per un controllo a tappeto della popolazione residente ed individuare eventuali nuovi casi di positività al COVID-19.

Non vi nascondo, che il momento attuale, caratterizzato dal coronavirus oltre che dalle malattie di stagione, vede una difficoltà nella gestione dei turni del personale dipendente per mantenere gli attuali piani di lavoro, che però finora ha dimostrato grande senso di responsabilità e di abnegazione nell’assolvimento delle proprie mansioni di lavoro mantenendo la qualità del servizio e non farò mai abbastanza per ringraziarli di questo.

Per quanto possibile, compatibilmente con quanto finora detto, cerchiamo di garantire la massima trasparenza e facilità di accesso all’informazione/comunicazione con tutti Voi familiari attraverso le videochiamate, telefonate, e-mail, sapendo quanto sia utile per entrambi (ospiti e familiari) mantenere vive queste relazioni, seppur mediate dalla tecnologia. Da domani sarà attivato un servizio di informazione ad hoc per i familiari degli ospiti posti in isolamento del Nucleo del Plesso Giardino.

Spero di avervi fornito un quadro d’insieme esaustivo sulle azioni che abbiamo messo in campo per la tutela dei nostri ospiti/ Vostri familiari, cogliendo l’occasione per augurarvi un periodo di serenità in questa settimana di Pasqua, di cui abbiamo tanto bisogno.

 

Il Presidente

Beppe Sola


banner covid19

 

Sostieni l’emergenza COVID-19, il tuo aiuto è prezioso

Come tutti nel nostro paese ci troviamo a fronteggiare un’emergenza che ha modificato profondamente la vita alla quale eravamo abituati.

Il compito de LA C.A.S.A. è quello di prestare assistenza alle persone anziane e ci troviamo quindi impegnati in prima linea per salvaguardare il più possibile i nostri ospiti. 

In questi giorni ci stiamo adoperando il più possibile e su più fronti per reperire nel mercato i dispositivi per proteggere i nostri dipendenti ed i nostri ospiti dall’insidia del Covid-19.

E’ possibile sostenere lo sforzo de La C.A.S.A e del proprio personale impegnato in prima linea contro l’emergenza Coronavirus con le seguenti modalità:

CONTO CORRENTE Intestato a:  LA C.A.S.A Centro Assistenza Servizi per Anziani

IBAN: IT52K0200860755000000502899

Causale: COVID19

Oppure attraverso la piattaforma

pagopa1

scegliendo come opzione il versamento generico

Le donazioni verranno utilizzate per acquisti straordinari di materiali di consumo, quali mascherine, tute protettive, disinfettanti e strumentazioni necessari alle strutture, ai medici, agli infermieri e al personale per seguire al meglio i nostri anziani e limitare le occasioni di contagio. Tutte le donazioni saranno rendicontate e rese pubbliche al termine di questa emergenza.

Il tuo aiuto è importante per aiutarci a sconfiggere il coronavirus.


avviso

 

 

  COMUNICAZIONE DEL DIRETTORE

 

 

Schio, lì 26 marzo 2020

A tutto il Personale Dipendente dell'I.P.A.B. La C.A.S.A.

CRISI SANITARIA CORONAVIRUS COVID-19 presso l’I.P.A.B. La C.A.S.A.

Gent.me e Preg.mi,

faccio seguito alle parole di ringraziamento del Presidente che si è rivolto a Voi tutti il 17 marzo u.s. per aggiornarvi sulla situazione emergenziale che perdura, anche all’interno dell’I.P.A.B. La CASA.

POSITIVITA’ AL COVID-19:

Sul fronte dell’emergenza sanitaria, al momento la situazione è ancora sotto controllo: casi di positività tra i nostri ospiti si sono registrati limitatamente alla Casa Albergo La Filanda, dove purtroppo si è registrata una vittima. Al Nucleo Blu del Plesso Giardino si è appreso in data di ieri 25 marzo di un unico caso di positività di un O.S.S., già in astensione lavorativa dal 12 marzo u.s. e che non rientrerà fino a completa guarigione. Sul caso sono stati coinvolti i servizi competenti dell’Azienda U.L.SS. n. 7 (Servizio di Igiene e Sanità Pubblica) i quali stanno provvedendo, secondo i protocolli emergenziali regionali, a contattare ed effettuare i tamponi nei confronti di tutto il personale dipendente venuto a contatto con l’operatore positivo, oltre ad informare il medico compente dell’Ente per il tramite dell’A.S.PP..

TAMPONI RICERCA RNA COVID-19:

E’ dal 19 marzo u.s. che è stata sollecitata più volte l’Azienda U.L.SS. n. 7 per avere tempi certi per lo screening sulla positività/negatività al COVID-19 a tutela dell’incolumità di tutto il personale dipendente senza ricevere risposte precise. Si è percorsa anche l’ipotesi di una soluzione alternativa al servizio pubblico per effettuare i tamponi privatamente al fine di ridurre i tempi e l’alea di questa snervante attesa ma purtroppo questa ipotesi si è rivelata non praticabile. Si deve quindi rimanere in attesa della risposta sulla tempistica dei tamponi da parte dell’Azienda U.L.SS. n. 7.

DISPOSTIVI di PROTEZIONE INDIVIDUALI:

Al contrario di quanto pubblicamente dichiarato dagli Organi della Regione Veneto, quest’ultima non ha ancora provveduto a rifornire di D.P.I. i Centri Servizi/R.S.A. per anziani non autosufficienti e/o disabili. URIPA, UNEBA ed altri hanno chiesto in data odierna l’apertura urgente di un tavolo tecnico con il Presidente Luca Zaia e l’Assessore alla Sanità e ai Servizi Sociali Lanzarin in quanto i Centri Servizi sono stati lasciati soli.

Ma non siamo rimasti a guardare: con le sole risorse proprie interne stiamo predisponendo zone di isolamento per accogliere eventuali casi positivi sia per i plessi di via Baratto che a Valbella. Abbiamo fornito in data odierna ciascun Plesso di kit con dispositivi di protezione individuale (copricamice, mascherine FFP2/3, visiere/occhiali, guanti e copri scarpe) per il trattamento di eventuali casi positivi secondo le ultime indicazioni fornite dall’Istituto Superiore di Sanità e già diffuse all’interno dei Nuclei. Dalla prossima settimana, infine, contiamo di essere in grado di garantire il cambio mascherina ogni due/tre giorni con l’obiettivo di arrivare, non appena sarà possibile, al cambio mascherina per ciascun turno di servizio.

Nel ringrarVi per il Vostro lavoro l’occasione mi è gradita per inviare a tutti Voi e alle Vostre famiglie i saluti più cordiali ed i migliori auguri.

 

Il Segretario/Direttore

(Marco Peruffo)

 


 

avviso

 

                                                                                                         

 

COMUNICAZIONE DEL PRESIDENTE

 

A tutto il personale

                                     

 

Care colleghe/cari colleghi,

 

in questo contesto del tutto nuovo in cui ci troviamo a vivere, il mio pensiero principale va a Voi ed alla Vostra cerchia familiare, conscio dell’opera preziosa che state svolgendo in favore dei nostri ospiti.

Pur conoscendo la Vostra altissima professionalità, siamo tutti focalizzati a far si che la Vostra salute sia tutelata al massimo e pur nelle difficoltà del momento, dove il reperire i dispositivi di protezione individuale pare un qualcosa di impossibile, volevo informarVi che, salvo sorprese dell’ultima ora, entro lunedì p.v. dovremmo essere in grado di fornirvi quanto necessario, attraverso un acquisto diretto che abbiamo perfezionato ieri, tramite un importatore cinese.

Finora ci riteniamo fortunati che le nostre strutture siano state toccate solo in minima parte dal coronavirus ma non dobbiamo abbassare la guardia.

Con il supporto dell’Azienda U.L.SS. n. 7, mettiamo in campo tutte le procedure ed i protocolli necessari, anche sotto il profilo formativo, per essere all’altezza della situazione.

Siete un punto di riferimento, pur remoto in questo momento, per i familiari dei nostri ospiti, che non potendo avvicinarsi ai loro cari, hanno bisogno di sentirsi tranquilli ed in mani sicure.

Non sarà certo il mio ringraziamento a darvi la forza per resistere in questi momenti difficili, perché so di contare su professionalità eccellenti in tutti gli ambiti del nostro operare, però ci tenevo a dirvi “grazie” per tutto quello che state facendo, nella speranza che presto “torni il sereno!”

 

Beppe Sola


 

 avviso

 

CORONA VIRUS - NUOVE DISPOSIZIONI A PROTEZIONE DEGLI OSPITI RESIDENTI

 

 

In linea con quanto disposto dai DD.PP.CC.MM del 8 e 9 Marzo 2020 aventi per oggetto misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica COVID-19, al fine di proteggere gli anziani residenti che per la loro fragilità sono tra i soggetti maggiormente esposti rispetto al resto della popolazione al rischio di conseguenze da Corona Virus

SI DISPONE 

che dal 9 Marzo e fino al 3 Aprile 2020 compreso, l'accesso sarà consentito solamente ai familiari degli ospiti in fase di instabilità clinica o di terminalità, su valutazione e autorizzazione del coordinatore e del medico di reparto in orari concordati. 

Il coordinatore e il medico avviseranno di questo i familiari interessati. 

Per eventuali contatti con i propri congiunti si invita a chiamare il servizio di Assistenza Sociale dell'ente che provvederà a fornire informazioni e modalità necessarie per il contatto.

Si ringrazia per la preziosa collaborazione.


 

avviso

 

 

COMUNICATO DEL PRESIDENTE A TUTTO IL PERSONALE DELL'I.P.A.B. La C.A.S.A.

 

 

Buongiorno a tutti,

vengo a conoscenza che si stanno diffondendo nel territorio di nostra competenza, allarmanti voci di un presunto caso di positività al coronavirus all’interno delle strutture del Centro Servizi Anziani.

Non è proprio così.

L’evento che si è manifestato riguarda un ospite del Centro Diurno “El Tinelo” presso la struttura “La Filanda” di Magré per il quale ci si è prontamente attivati contattando le autorità sanitarie al fine di mettere in atto tutti i protocolli sanitari previsti in caso di contagio.

Seguendo quanto deliberato nel Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, il Centro Diurno è stato chiuso a far data dal 5 marzo 2020, ma già dal 24 febbraio u.s. ne avevamo sospeso in via cautelativa l’attività, poi brevemente ripresa in seguito a direttive regionali meno stringenti.

Va precisato inoltre che l’ultimo giorno di presenza presso il Centro Diurno dell’ospite è stato il 2 marzo u.s. ed in queste ore si sta procedendo ad una sanificazione straordinaria, in via cautelare e preventiva, degli spazi del Centro Diurno nonché degli spazi comuni utilizzati dai residenti negli appartamenti per gli anziani autosufficienti accolti presso La Filanda.

Pertanto, al momento non sussistono all’interno delle strutture del Baratto e di Valbella altri casi di positività al coronavirus.

Desidero quindi cogliere questa occasione per ringraziare sentitamente tutto il personale per l’immane sforzo profuso con abnegazione e professionalità per difendere la salute dei nostri ospiti in questo momento, storicamente, senza precedenti.

Schio, lì 12 marzo 2020

 

Il Presidente

Beppe Sola